Archivi categoria: cahiers de doléances

Faustus

Quelli che una volta erano princìpi ora sono catene buone a tirare il collo ai polli, limiti di idiozia, pretesti per l’immobilismo della mente e del cuore. Quelli che una volta erano prìncipi e poeti ora si rivelano in tutta … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in cahiers de doléances, Daily, Love, Memories, Moralismi e relativismi | Contrassegnato , , , | 10 commenti

Abbandonare Macondo

Il primo sintomo di ciò che mi sta invecchiando dentro è sentire quanto siamo poco. E non solo rispetto alla politica del mondo, o nel cerchio ristretto del nostro piccolo contesto. Non rispetto al bilancio ecologico del pianeta, ma rispetto … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in cahiers de doléances, Daily, Life | Contrassegnato , , | 10 commenti

Contro la lettura – (Al)legg(er)iamo il peso

Leggere è solo un piacere. Non si fa perché è necessario, non si assume come una medicina. Chi legge non è in alcun modo una persona migliore di chi non legge, né sul lavoro, né nella vita. Leggere non ha … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Bestiario, cahiers de doléances, Moralismi e relativismi | Contrassegnato , , | 12 commenti

Dottrina Truman

Le verità degli ultimi mesi sono che non sopporto nessuno, in primis quella me stessa che sbaglia sempre tutto (e sbaglierebbe facendo anche il contrario di ciò che la induce in errore, se è vera la nuova legge della -mia- … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Bestiario, cahiers de doléances, Daily, Senza categoria | Contrassegnato | 14 commenti

Il cielo sopra di me

Sono intollerante alla stupidità del mondo. Sono intollerante perché un po’ la invidio. Invidio gli italiani che chiamano i figli con nomi stranieri senza scrupoli di pronuncia, invidio quelli che commemorano i loro cari su facebook tramite foto umilianti. Invidio … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in cahiers de doléances | Contrassegnato , , | 2 commenti

Nonning

Io non lo so se l’ha scoperto Gandhi e non ce l’ha detto o ce l’ha detto qualcuno e io non l’ho letto mai. O la mia impulsività congenita non l’ha mai voluto capire. Ma niente, neppure un pugno, nemmeno … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in cahiers de doléances, Daily, il Post(umo) | Contrassegnato , , | 27 commenti

Era quasi meglio chiamare il deserto pace.

Dicono che le serie tv siano la nuova letteratura. E dove c’è una letteratura c’è una critica. Delle serie tv americane si dirà che sono state il volto del nazionalsocialismo non esplicito degli Usa, in cui anche l’antiamericano, il disadattato, … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in cahiers de doléances | Contrassegnato , , , | 2 commenti

A fondo perduto

Due anni di yoga, incontri, conferenze, letture spirituali e tutto ciò che so meditare è vendetta. Mah.

Vota:

Pubblicato in cahiers de doléances, Life, Nugae | Contrassegnato , , | 20 commenti

American idiot

Una volta credevo che non esistesse l’ipocrisia, ma la libertà. La libertà di cambiare idea. Poi ho visto Obama allearsi con improbabili e storici nemici per combattere nemici nuovi e ho capito che ora il principio è all’americana: Il nemico … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Bestiario, cahiers de doléances, Senza categoria | Contrassegnato , , , | 8 commenti

La paura di tutto

Il passo falso con lui e la storta alla caviglia di lei. La pioggia di ogni città è tutta uguale , come pian piano i visi dei morti e dei vivi e gli effetti collaterali si autodistruggono, si autodimenticano. Come … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in cahiers de doléances, Life, Love, Moralismi e relativismi, Visioni | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento