Labbra

Come un fumogeno di piazza
Come il contadino in pensione
Nel paradosso che fa ridere tutti
lascio energie a chi le vorrà
potrei cederle in cambio di una battuta brillante
Barattarle in cambio di un’epifania.
Butta giù questo velo non sensuale
Una zanzariera da cui non mi vedo
Costruiscimi una gabbia di specchi
Getta via la chiave dove non posso sprofondare
In cambio ti deglutirò forte

con tutte le labbra che mi restano.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...