Archivi del mese: dicembre 2014

La fine giustifica i mezzi

Di solito il 31 dicembre è il momento delle liste: quanto cibo, quanti uomini, quanti viaggi, quante stupidaggini, quanti ricordi, quante parole scritte. Ma questo 31 dicembre rimango scettica su ogni elenco, perché se penso a quanto – quanto ho … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Daily, Life | Contrassegnato , , | 18 commenti

Era quasi meglio chiamare il deserto pace.

Dicono che le serie tv siano la nuova letteratura. E dove c’è una letteratura c’è una critica. Delle serie tv americane si dirà che sono state il volto del nazionalsocialismo non esplicito degli Usa, in cui anche l’antiamericano, il disadattato, … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in cahiers de doléances | Contrassegnato , , , | 2 commenti

Le recensioni degli amici

“Vorrei vedere Lo hobbit nelle vacanze di Natale, pensate che abbia senso guardarne solo uno?” “Oddio, A., non ti sono bastati gli hobbit che hai frequentato in questi anni? ‘Na cultura te la sarai fatta…”

Vota:

Pubblicato in Bestiario | Contrassegnato , , , | 1 commento

A fondo perduto

Due anni di yoga, incontri, conferenze, letture spirituali e tutto ciò che so meditare è vendetta. Mah.

Vota:

Pubblicato in cahiers de doléances, Life, Nugae | Contrassegnato , , | 20 commenti

Per chi ha il cuore troppo vicino al buco del culo

Essere persone migliori non dovrebbe essere considerato un mezzo per l’approvazione sociale, per la soddisfazione personale o di chi ci sta intorno, ma un fine. Una volta che si è riusciti a comprendere questo, secondo me, anche un essere abietto … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Bestiario | Contrassegnato , , , | 2 commenti

Più libri più liberi

… Con utente wordpress che non indovinereste mai chi è.

Vota:

Pubblicato in Senza categoria | 13 commenti