Inetti

Vedo ancora le nostre ombre sul muro, ma forse è il muro che mi racconta ancora le nostre piccole sagome e che mi dice quant’erano minute davvero.

Vedo l’ombra del fumo che aspiravi e che non se n’è mai andato dalle mie fessure.

Siamo stati la piastrella traballante del marciapiede, su cui si cade e dalla quale spuntano i fiori, se lasciata per conto suo.

Dai fili d’erba dei nostri piedi parte ogni voglia, non dalla mente. Gli alluci e le cosce ubbidiscono a ogni scossa di anni.

Sei brava nelle pause, mi dicevi. Volevi dire che riempio i buchi, mastico i silenzi, copro gli strappi e il piede in fallo degli inetti?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Love, Visioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Inetti

  1. domenicomortellaro ha detto:

    Più che inetto indispensabile… eri ovunque servisse!

  2. lilasmile ha detto:

    Cactus ma c’è la fine di un amore??? Uffaaaa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...