Di tessere, di essere, di poeti preferiti

Mentre spolveri il cuore di pillole che lo rallentano, e ti sfugge la chimica di tutto, ricordi che qualcuno non rideva come ora ridi tu a saperti in trincea per cambiare il mondo. Ti sembrava rimettesse insieme i pezzi di sé per farne l’arma bianca di due interi.

Le volte che è con furia
che nel tuo ventre cerco la mia gioia
è perché, amore, so che più di tanto
non avrà tempo il tempo
di scorrere equamente per noi due
e che solo in un sogno o dalla corsa
del tempo buttandomi giù prima
posso fare che un giorno tu non voglia
da un altro amore credere l’amore.

(Giovanni Raboni)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Love, Memories, Visioni. Contrassegna il permalink.

23 risposte a Di tessere, di essere, di poeti preferiti

  1. labloggastorie ha detto:

    Questa me la copio in un quadernino verde appena comprato…
    :*

  2. mi sono fermata a leggere queste bellissime parole…

  3. sallychef ha detto:

    senza fiato.
    besos
    Sally

  4. giacani ha detto:

    Comunque, “ricordare che qualcuno non rideva come ridi tu”, effettivamente pesno possa dare una certa soddisfazione

  5. massimobotturi ha detto:

    un altro dei miei miti

  6. lilasmile ha detto:

    Bellissima, la poesia sì, ma anche ciò che hai scritto tu!!!

  7. Nexus - ha detto:

    Non si parla molto spesso di Giovanni Raboni, leggerne fa bene. Posso proporti quest’altra?

    ” Ci sono sere che vorrei guardare
    da tutte le finestre delle strade
    per cui passo, essere tutte le rade
    ombre che vedo o immagino vegliare

    nei loro fiochi santuari. Abbiamo,
    sussurro passando, lo stesso sogno,
    cancellare fino a domani il sogno
    opaco, cruento del giorno, li amo

    anch’io i vostri muri pallidamente
    fioriti, i vostri sonnolenti acquari
    televisivi dove i lampadari
    nuotano come polpi, non c’è niente

    che mi escluda tranne la serratura
    chiusa che esclude voi dalla paura.”
    Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...