Della Bellezza e di mododidire

_LOR5872

Si è tanto parlato di bellezza da che siamo al mondo. e come dell’amore, come delle cose astratte, non si riesce a dare un senso degno di questo nome.
Ma con la faccia tra una nuvola e l’altra, posso dire cos’è la bellezza per me.
La bellezza è quella luce che si irradia da due occhi comuni, quando inciampano in occhi altrettanto comuni. La bellezza sono le parole, parlate, scritte.
La bellezza è la musica, quella del vento, quella della lamiera e quella del piano. La bellezza è quella cosa che si fa. Che si impasta a due, quattro, sei mani. È aria pura. È quello a cui tendiamo.
È quello a cui tendi quando ti spingi forte dentro di me e chiudi gli occhi, e mi svegli per questo, la bellezza è quando sei nel tuo posto sicuro, che è sempre dentro e che non dovresti cercare fuori.
La bellezza è l’umanità quando riesci a distinguere i milioni di volti in cui si manifesta. Il dolore è bellezza, quando scegli di provarlo. Una scelta è bellezza, se nel profondo di te è eterna.
Non voglio dire che tutto è bellezza.
Non è bellezza ciò che capita, ma è bellezza ciò che si fa, gli spigoli e gli angoli che dai al caso informe. La bellezza è la Bestia, prima di decidere di fermare il tempo, pur di fermare l’amore.
Il tramonto è solo bello, e il mare è facile, e nessuno dei due è bellezza. Perché non sono dell’uomo.
Bellezza è quello che hai rincorso dietro a un treno, facendoti guidare da una voce, da occhiali rotti, dal dubbio di una cicatrice. Bellezza è quella che il treno te lo fa perdere.
Bellezza è ancora, bellezza è ormai, chissà, forse tra mille anni passati su ogni nostro ricciolo sarà bellezza anche mai più.
Perché di bellezza di vive, ma si può anche morire.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Life, Love, Memories, Visioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

21 risposte a Della Bellezza e di mododidire

  1. learcopelagatti ha detto:

    Mi piace. Cioè sicuro parlare della bellezza si può solo dire qualcosa di piccolo, mica tutta. E persino certe cose non so, potrei dirti perché anche il tramonto è umano e anche la luna. Ma non importa. Mi piace così.
    (Ma quello è il parco degli acquedotti?)

  2. ilarianb ha detto:

    Wow. Non ho nient’altro da dire 🙂

  3. laura ha detto:

    Ciao 🙂
    Grazie dell’invito. .. è bello qui

  4. sallychef ha detto:

    Ciao “vicina do blog”, grazie per l’invito.
    Se questa è l’accoglienza ……. io qui ci resto! 😉
    Sally

  5. saccacer ha detto:

    Ringrazio anche io per l’accoglienza e ti faccio i complimenti! 🙂

  6. rideafa. ha detto:

    l ho letto due volte. è la bellezza secondo te sicché non ci avrebbe senso aggiungere còse.
    chè poi al massimo sarebbero la bellezza secondo mòi. e dunque di inutile divulgazione.

    ti chiedo solo: pensi che l uomo sia dell uomo, invece? cioè che tizio possa appartenere a mevio, sempronio a caio, e così dicendo.

    ma forse ho capito male.

    • mododidire ha detto:

      L’ho scritto? Dove l’ho scritto?

      • rideafa. ha detto:

        mh. no. tipo dicevi che il tramonto e il mare non sono bellezza. chè non sono dell uomo. allora cioè visto che còse di bellezza che hai scritto sono còse, almeno credo io, dell uomo, cioè quando dici mani, quando dici voce, ecco, ti ci domandavo se voce e mani di un uomo possono essere di un altro uomo.

        ma forse ho letto male.
        e quello che ho scritto non ha un verso di senso, sotto questo post.

      • mododidire ha detto:

        Poco, ma te lo concedo. Sai, quando ti stupisci di tutto, quando sei “bambina” (che non è un’età ma uno status di mente) ti sembra che le cose del mondo e non quelle dell’uomo siano belle, spettacolari – vedi l’aurora boreale, il tramonto, il mare agitato, il sublime di Kant…- poi guardi quanto son grandi le cose dell’uomo – la guerra in male, la rivoluzione in bene, il cambiamento, l’amore – e improvvisamente anche il tramonto diventa piccolo, piccolo, piccolo…
        Così mi sembra in questa fase della vita.
        Però no, le tue mani, la tua voce non possono “appartenere” a qualcuno, credo. Puoi regalarne un pezzo, ma restano tue 🙂
        Buona domenica

  7. lilasmile ha detto:

    Di bellezza si può anche morire e quanto hai ragione mododidire. Dolce cactus mi hai fatto emozionare anche se io la bellezza provo a vederla in tutto quello che è fuori di me, la vedo anche in cose oggettivamente esistenti come il mare. Quello che cerca l’uomo poi credo tenda essenzialmente verso la bellezza, deve essere per forza così. E comunque..bella tu! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...