Sintomi rivelatori

– Non è niente, non preoccuparti.

– Ma come non è niente. È tutto rosso, e brucia.

– Lui non è niente. L’hai reso qualcosa di male tu, continuando a strofinare nervosamente e scorticandoti con le unghie mezzo strato di pelle.
Prima era solo un sintomo raccontato e innocuo, ora che hai traumatizzato la parte è patologico.
L’unica soluzione, il cortisone, non può essere applicata sulle escoriazioni.

– Quindi non si può fare niente?

– Si può aspettare che la pelle si ricostruisca, con i suoi tempi, dandole acqua e tregua.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Sintomi rivelatori

  1. poetella ha detto:

    Ecco, vedi?
    Proprio così…
    dicevo io…

  2. scatenolamente ha detto:

    morale??!! c’è sempre bisogno di un sacco di tempo che sembra non esserci mai !!!
    ahahahahhah 😉

  3. quei post che potrebbero finire alla prima riga e avrebbero già detto tutto. “non è niente, non preoccuparti”
    (vd. “buonasera, signora, mi scusi se la disturbo, NON SI PREOCCUPI eh! la chiama perché suo figlio ha fatto un incid…”. pum.)

  4. Nicola Losito ha detto:

    Perché accanirsi?
    Nicola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...